javascriptNotEnabled
Home / Video /

Assegnare un range di mani all'avversario (parte 2)

Clicca qui per la prima parte dell'articolo
 
Esempio su come assegnare un range al nostro avversario
Siamo ad un tavolo NL200, ci troviamo sul CO e riceviamo :Qc :Qh. Foldano tutti fino a noi, che decidiamo di aprire a €7, chiama solo il BB.
 
BB è un giocatore loose preflop, non troppo aggressivo postflop, e ha la leak di sopravvalutare la forza della propria mano. Gioca con €159.
 
Prime considerazioni: Hero da CO apre il 35% delle volte; il BB, nonostante non sia un top reg, probabilmente ha studiato un po' il gioco, ed è possibile che si sia accorto di questa nostra tendenza. Quindi, possiamo presumere che sappia che abbiamo un ampio range di mani da quella posizione, e noi sappiamo che, a sua volta, difende con un range abbastanza ampio.
 
Il flop
Al flop scendono :Tc :5h :3d. Nel piatto, tolta la rake, ci sono €15,5. Il flop per noi è molto buono: a meno che non abbia settato, siamo avanti al nostro avversario - le doppie coppie sono infatti molto improbabili, per quanto largo possa essere il suo range di difesa. BB checka, e noi optiamo per una cbet standard di €10. Non vogliamo farla più grossa, perché vogliamo che mani come 66-99 (e magari anche 76s) continuino a giocare.
 
Sicuramente, se avessimo fatto una bet più grossa, non avrebbe...
 
Devi fare il login per visualizzare questo articolo. Fai il login qui.
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso